Programmi di ricompensa

Perché scegliere una carta regalo per stimolare la vostra rete di distribuzione?

8 febbraio 2024


La motivazione del personale di vendita è una leva potente per incrementare le prestazioni aziendali. Ma come ottimizzare il loro impegno? Accanto a una politica di retribuzione variabile, una gift card è un regalo pertinente e motivante nel contesto di una sfida di vendita.

Quali sono i vantaggi degli incentivi alle vendite?

Il reparto vendite occupa un posto speciale in un'azienda. Non fa parte del core business dell'azienda, ma i suoi risultati sono fondamentali per la performance complessiva dell'azienda. I venditori sono animati da un'energia unica, un misto di ottimismo, entusiasmo e perseveranza. La gestione dei team di vendita è regolata anche da alcune particolarità della politica aziendale in materia di risorse umane: la maggior parte delle aziende utilizza incentivi per stimolare e mantenere la motivazione dei venditori. La natura stessa della loro attività - trovare sbocchi per l'azienda e quindi realizzare vendite - fa sì che i benefici possano essere condivisi in modo meccanico per incoraggiarli a rendere ancora meglio.

La retribuzione dei team di vendita comprende una componente variabile per premiare le prestazioni. Ma l'azienda può spingersi oltre, istituendo una sfida di vendita per distinguere il personale di vendita sulla base di obiettivi specifici. Si tratta di un'iniziativa che fa leva sia sullo spirito competitivo che sul bisogno di riconoscimento di questa categoria di dipendenti. L'offerta di un regalo è infatti complementare ai bonus e contribuisce a raddoppiare il loro impegno. Inoltre, crea una sana competizione all'interno del reparto e contribuisce a rafforzare la coesione. La dimensione emotiva del regalo è anche una leva di fidelizzazione, in quanto rafforza il legame tra il venditore e l'azienda.

Perché scegliere una carta regalo incentivo?

Viaggi, gite, attività ricreative, un ristorante, un oggetto di alta tecnologia: ci sono una miriade di regali incentivanti che possono essere regalati durante una sfida di vendita. Ma come dice il proverbio, scegliere è rinunciare. E si corre il rischio che solo alcuni dei team di vendita siano motivati dal premio. Un tablet touch-screen in palio? Un dipendente che ne ha già uno non sarà interessato. Una vacanza in palio? La data o la destinazione potrebbero demotivare alcuni "concorrenti". Due biglietti per una partita di calcio o di basket? Un dipendente allergico allo sport si sottrarrà al premio.

La carta regalo incentivo offre al vincitore della sfida di vendita la possibilità di scegliere come utilizzare il premio in denaro. Non è restrittiva. Permette ai dipendenti di regalarsi o di integrare il loro budget giornaliero, a seconda della loro situazione finanziaria. Un contributo al potere d'acquisto è sempre apprezzato, soprattutto in tempi di inflazione!

Infine, la carta regalo incentivo non presenta alcun problema in termini di assistenza post-vendita per il premio. Non ci sono malfunzionamenti da affrontare, né fatture da inviare per questioni di garanzia. E soprattutto, nessuna insoddisfazione da parte dei dipendenti vincitori!

In che modo L'Adresse Immobilier sfida i suoi venditori con la carta regalo Sorewards?

L'Adresse è una rete creata dalla FNAIM nel 1999 che comprende più di 330 agenzie immobiliari e 1.200 rappresentanti di vendita in Francia. In questa organizzazione cooperativa sono chiamati "consulenti", e pertanto vengono indicati come membri e non come affiliati.

In un settore particolarmente competitivo - quello delle transazioni immobiliari e delle locazioni - L'Adresse ha istituito una sfida di vendita per premiare i consulenti di maggior successo. "Ogni mese vengono premiati i dieci agenti immobiliari che hanno ottenuto i migliori risultati in termini di transazioni e di mercato degli affitti", spiega Brice Cardi, presidente della cooperativa. Lo stesso vale per la convention nazionale che organizziamo ogni anno, quando premiamo un centinaio di consulenti".


La direzione della rete aveva l'abitudine di rinnovare i premi offerti, cedendo alla moda del momento per un cofanetto regalo, un orologio connesso o uno scooter elettrico. Ma l'insoddisfazione e le esigenze logistiche hanno spinto a rivedere i piani. "A volte abbiamo scoperto che i vincitori rivendevano i loro regali, quando non ci contattavano a causa di un malfunzionamento. Così abbiamo fatto delle ricerche e abbiamo scoperto la carta regalo Sorewards".

La scelta della carta regalo multi-store Sorewards è stata molto pragmatica in termini di politica di promozione della rete distributiva di L'Adresse. "Ci è piaciuta la libertà che ci ha dato in termini di utilizzo del premio, perché si tratta di una carta VISA prepagata che può essere utilizzata ovunque, da una grande catena a un negozio locale", spiega Brice Cardi. "L'altro aspetto interessante per i nostri team è la facilità di configurazione e di gestione quotidiana. Tutto ciò che dobbiamo fare è accreditare i conti dei consulenti ogni volta che ricevono un premio, perché la carta regalo può essere ricaricata. Pensiamo anche di incoraggiarli a utilizzare la carta regalo per fare una donazione alla nostra fondazione di beneficenza sotto l'egida della Fondation de France.

Un sistema di punti viene utilizzato per premiare i migliori consulenti in base alle loro prestazioni, punti che vengono poi convertiti in euro e validi per un anno. "Vediamo che i consulenti accettano appieno le sfide che proponiamo e controllano regolarmente le classifiche per vedere se sono in una buona posizione per aumentare il loro montepremi", spiega il responsabile della cooperativa. "Una consulente di particolare successo è riuscita ad accumulare abbastanza punti per integrare il suo budget e comprare una barca. Non avremmo mai pensato di mettere in palio una barca!

Leggi anche